Molte volte, guardando ai nostri problemi, ci facciamo assorbire da..." /> ATTIVARE LA DINAMO INTERIORE | Sintetizzando


Psicologia

Published on 2 Gennaio, 2017 | by Giovanni De Gregorio

0

ATTIVARE LA DINAMO INTERIORE

Molte volte, guardando ai nostri problemi, ci facciamo assorbire dalla loro carica ansiogena, finendo in un turbinio di emozioni, sensazioni, pensieri e fantasie, che generano in noi malessere e cali d’umore! Ci finiamo dentro fino al collo e ci convinciamo che staremo bene solo quando quei problemi riusciremo a risolverli! Ma è davvero così?

Che cosa pensereste se vi dicessi che in ognuno di noi esiste una parte che se attivata, ci carica, ci rende dinamici e ci sospinge ad attuare le azioni giuste per realizzare i nostri obiettivi?

Forse se le cose nella nostra vita non cambiano mai, è proprio perché questa parte, che chiameremo “dinamo interna”, non si è ancora attivata!

Se vi va di saperne di più, non perdete il seguito di questo articolo…

Attivare la dinamo interiore significa attivare quella parte di noi capace di rendere dinamico ciò che è statico! Quella parte di noi capace di trasformare qualunque tipo di energia in luce!

Ehi Giò! Ma ti rendi conto? Ma che prove hai di tutto ciò?

Pensateci per un attimo… Non vi è mai successo, neanche per qualche istante, di aver sentito un senso di pienezza, di giustezza, di completezza, rispetto a qualcosa che avevate fatto accadere nella vostra vita? E in quel momento, non vi siete sentiti come se aveste potuto “spaccare il mondo”?

E va bè!?! Ma questo che c’entra?..

Sono queste le esperienze che ci aiutano a comprendere l’incomprensibile! Puoi forse tu provare a spiegare il sentimento dell’amore o l’esperienza della bellezza che ti suscita un tramonto o il senso di perfezione che ti trasmette un diamante?

E’ reale ciò che produce effetti!
[Roberto Assagioli]

Gli effetti dell’attivazione della dinamo interna sono un senso di fluidità interiore, una sensazione di benessere legata a ciò che si sta facendo in quel momento, una capacità d’intuizione più intensa, un’entusiasmo simile a quello dei bambini che ti porta ad agire sentendo che è giusto ciò che stai facendo!

L’essere umano è uno strumento attraverso cui passa l’energia per diventare luce!
E questa non è una cosa proprio delirante!
Perché noi siamo luce, e non perché l’abbia detto qualche poeta new age dell’ultim’ora Noi siamo proprio luce!!! Siamo rispondenti alla luce!
E la medicina lo testimonia con l’utilizzazione che fa della luce il nostro corpo:
Non siamo idiosincratici, siamo attraversati dalla luce. Ci passa attraverso! Significa che non costruiamo opposizione! Vi rendete conto, è…proprio intimamente!
Antonio G. Tallerini

E’ proprio vero! Bisogna partire da qui, da quello che accade dentro di noi quando stiamo bene e ci sentiamo pieni e felici. Qui è probabile che il nostro materiale umano stia vibrando su frequenze superiori. Qui è facile che la nostra dinamo interiore stia trasformando l’energia in luce. Qui potremmo ricevere delle importanti intuizioni… Il punto è: abbiamo il coraggio poi di seguirle? Ricordate la storia dei divieti che finiamo per metterci da soli?

Si Giò, ma come faccio a sapere se sono intuizioni o pippeidi dell’ultim’ora? 

Si mettono alla prova! Si mettono al confronto con la realtà!

Quando si attiva la dinamo interna diventi come il Re Mida! Tutto quello che tocchi…diventa oro!
Quando le cose, invece, non girano mai per il verso giusto e ti ritrovi ad arrancare o a doverti preoccupare continuamente per ciò che ti manca, vuol dire che la tua dinamo interiore è spenta e tutto ciò che fai diventa pesante. È come se stessi spingendo la tua macchina da dietro, invece che girare le chiavi nel cruscotto!

Giò, ma come si fa..???

Attivare la dinamo interna, significa “costruire la cattedrale” del 3º tagliatore di pietre. Ricordate la storia?

“Un giorno un uomo fece la conoscenza di un un nuovo mestiere, ‘lo spaccapietre’ e volle saperne di più. C’erano degli uomini che scalpellavano grossi frammenti di roccia per ricavare degli squadrati blocchi di pietra. Vide il primo. Questi era lento, si distraeva facilmente, e sembrava molto annoiato. L’uomo gli andò vicino e gli chiese: «Salve, posso chiederti che fai…e perché?». L’uomo gli rispose alquanto seccato: «Non lo vedi? Sto tagliando delle pietre. E in verità, se dovessi dirti perché…non saprei nemmeno dirtelo!». Un po’ più giù  ne vide un’altro che tagliava pietre, non lo faceva di gran lena, ma ogni tanto fischiettava: «Salve, cosa fai..e perché?», domandò. «Ma come, non lo vedi? Sto costruendo un muro! E lo faccio perché ho una famiglia da mantenere..». Infine giunse quasi in cima alla collina. Là c’era un terzo spaccapietre, che spaccava pietre a più non posso! Sembrava instancabile. Era preciso ed ordinato e nello stesso tempo canticchiava una canzone. Anche a lui chiese cosa stesse facendo e perché! E quegli gli rispose sorpreso: «Cosa faccio? Ma non lo vedi? – disse, sorridendo con fierezza – sto costruendo una Cattedrale, dove tanta gente entrerà a pregare e contemplerà il divino!». E con il braccio indicò la valle dove si stava innalzando una grande costruzione, ricca di colonne, di archi e di guglie di pietra grigia, puntate verso il cielo.”

Ecco, potremmo dire alla nostra maniera, che tutti facevano la stessa cosa, ma solo il terzo spaccapietre aveva la dinamo interna attivata!

C’è qualcosa, che ci accende interiormente, che ci fa brillare gli occhi, che ci fa sciogliere dubbi e paure e ci fa cantare il cuore. Qual’è?

Non bisogna prima risolvere i problemi, o colmare i vuoti, o pagare i debiti, per potercene occupare.
Guarda indietro nella tua vita! Ricordi un momento davvero felice? Probabilmente è in quel momento che la Vita ti ha parlato, che la tua dinamo interna era attiva e che le tue inclinazioni naturali si  stavano esprimendo in maniera naturale e senza sforzo.

“Cercate prima di tutto il regno di Dio e la sua giustizia, e tutto il resto vi sarà dato in sovrappiù” (Mt. 6;33)

Qualcuno, pensando al futuro, chiese ad Assagioli quali fossero le scoperte che avrebbero rivoluzionato la vita dell’uomo. E lui rispose: “Ciò che cambierà la vita dell’uomo si trova in due elementi: la luce e l’amore!”

Per il 2017 ecco  il mio augurio a tutti i lettori di “Sintetizzando”:
“Che possiate riuscire ad attivare la vostra dinamo interna, fidandovi e scommettendo su quello che vi fa cantare il cuore. Da quel momento in poi, vi accorgerete che tutte le porte si apriranno…e la sfiga vi abbandonerà!”

Che il Coraggio di scommettere e la Forza di perseverare, siano con voi!

 

 


Sull'autore

Sono Giovanni De Gregorio, ideatore di "Sintetizzando": il Blog che ti aiuta a conoscere, gestire e trasformare il tuo mondo interiore. Qui troverai esempi pratici e materiale multimendiale che ti aiuterà a diventare più padrone di te! Sito personale: http://www.giovannidegregorio.it/



Rispondi

Back to Top ↑